CORSO DI DIZIONE E PUBLIC SPEAKING

A CHI È RIVOLTO

Il corso è rivolto ad attori e performer ma anche a tutti coloro che, per motivi professionali o personali, siano chiamati a proporre progetti, sostenere riunioni, dibattiti, conferenze. Più in generale, il corso è adatto a chiunque desideri migliorare le proprie capacità di parlare, esprimersi e affascinare un pubblico.

 
PROGRAMMA - Parlare, Esprimersi, Comunicare

Il modello didattico del corso prevede una parte teorica e una larga parte pratica ed esperienziale, collegate tra loro.

1. DIZIONE: le regole della chiarezza verbale
Nei percorsi scolastici tradizionali non è previsto un lavoro approfondito e sistematico di pulizia della pronuncia, eppure in ogni ambito della vita, e soprattutto in campo professionale, abbiamo pochi secondi per destare impressioni positive negli interlocutori che ancora non ci conoscono. Anche se molto preparati e competenti sulla materia, sappiamo che all’inizio la partita si gioca su un piano più istintivo e percettivo. Esattamente come il modo di vestirsi, anche il modo di esprimersi può favorire o penalizzare l'impressione che generiamo sul pubblico. Sarebbe un gran peccato se la nostra comunicazione risultasse indebolita dal nostro modo di parlare!

La prima parte del corso propone, con l'ausilio di materiali teorici, esercizi di articolazione, pronuncia, lettura e registrazioni audio: coordinate principali per affinare le proprie abilità di oratore ed esprimersi con più chiarezza di fronte a un pubblico.

 Elementi di fonetica
 Regole principali di accentazione e pronuncia
 Analisi individuale e messa a fuoco di obiettivi personali
 Cenni di lettura espressiva: tono, volume, ritmo, pause, parole chiave, colore

2. PUBLIC SPEAKING: le basi della comunicazione efficace
Parlare in pubblico non vuol dire semplicemente pronunciare bene un discorso per fare bella figura. Parlare in pubblico è una grande opportunità: quella di indurre negli altri un cambiamento e portare le persone ad abbracciare il nostro punto di vista. Ma la paura di sbagliare, la vergogna di esporsi pubblicamente, la mancanza di una base tecnica per gestire l'emotività possono trasformare l'occasione in un'esperienza traumatica.
Utilizzando lecture e laboratori pratici, questa parte del corso si propone di offrire ai partecipanti i fondamenti necessari per la buona gestione del parlare in pubblico.

 CONTENUTO - i principi e i modelli su cui strutturare l’architettura di un discorso.
 PERFOMANCE - utilizzare al meglio gli elementi del linguaggio para-verbale quali volume, tono, ritmo, pause, postura fisica e di quello non-verbale quali contatto visivo e utilizzo dello spazio.
 STATO EMOTIVO - esplorazione e messa a fuoco quali emozioni stiamo realmente comunicando quando siamo di fronte a un pubblico e come gestire l’ansia e innescare processi virtuosi di mutamento del proprio stato emotivo.

 
PICCOLA BIBLIOGRAFIA DI RIFERIMENTO

- Peraro Walter, Esercizi di pronuncia, Dino Audino Editore, 2015
- Ramorino Nicoletta, Corso di dizione, Giunti 2010
- Stanislavskij Konstantin S., L’attore creativo, La Casa Usher 1989

 
L'INSEGNANTE - Adriano Saleri

Dopo aver debuttato in teatro nel 1998 con Il giardino d’infanzia di Riki di David Grossman, studia come attore al Centro Sperimentale di Cinematografia, con docenti come Lina Wertmuller, Giancarlo Giannini e Paolo Sorrentino, diplomandosi nel 2005. Ha lavorato in diverse serie televisive come La squadra 8, Distretto di polizia 6, Romanzo criminale-La serie, Margarita Nazarova e Suburra per Netflix. In cinema ha lavorato in film come Venti sigarette diretto da Aureliano Amadei (premio Controcampo al Festival di Venezia 2010) e 7/8, regia di Stefano Landini. In teatro lavora con registi come Peter Stein, Piero Maccarinelli, Emanuela Giordano, Giles Smith, Pierpaolo Sepe, Sergio Pierattini. Nel 2013 prende parte come attore al film Procession, diretto da Clemens Von Wedemayer e presentato all'interno della mostra The Cast al Museo Maxxi di Roma, e nel 2016 al film Moderation diretto da Anja Kirschner e presentato al Festival di Berlino 2016. Ha partecipato a molti radiodrammi per Radio3 scritti e diretti da Sergio Pierattini. Nel 2019 presso il Teatro Studio Uno ha realizzato la sua prima regia con lo spettacolo I miei soldi, un adattamento dal romanzo Mòn cheque di Jean-Claude Carrière. Dal 2015 è coinvolto come attore in Project XX1 nella realizzazione di esperienze immersive con gli spettacoli Augenblick- L’istante del possibile e La Fleur-Il fiore proibito, diretti da Riccardo Brunetti.

Da anni svolge attività di insegnamento e di creazione di spettacoli in ambito didattico presso diverse strutture e centri di formazione ( tra gli altri NABA di Milano, Kairos Teatro, Playhouse, Cassiopea Teatro, Teatro Ivelise, Officina Teatro, Ygramoul Teatro, Vision Academy, Scuola The artist di Velletri) con corsi di teatro, recitazione, improvvisazione, dizione, public speaking e corsi per registi di direzione degli attori. È titolare della cattedra di dizione presso Accademia Cassiopea Teatro. È anche traduttore  di testi teatrali dal francese e dall’inglese. Nel 2014 ha curato e tradotto una nuova edizione dal francese per Dino Audino Editore de Il paradosso dell'attore di Denis Diderot e nel 2019 ha curato e tradotto per CuePress The Total Film-Maker di Jerry Lewis, con la prefazione di Enrico Ghezzi.

Nell'ambito della formazione aziendale sviluppa progetti e interventi formativi per società, ditte, enti, fondazioni e università: nello specifico si occupa di corsi di Teatro-Impresa, corsi di comunicazione, dizione e public speaking per dirigenti e dipendenti e  progetti per rafforzare il valore relazionale all'interno delle realtà lavorative attraverso attività esperienzali mutuate dalla pedagogia teatrale. Tra le diverse realtà ha collaborato con  Alkemy, AIIC (Associazione Internazionale Interpreti Conferenza), Gruppo Immobiliare Rigamonti, Fondazione Sanità e Ricerca, LCO – Le Cliniche Odontoiatriche, Qatar Airways. È consulente per la società di formazione sul lavoro Consilia. Ha preso parte come formatore a corsi di sicurezza sul lavoro realizzati dalla società inglese JuiceDbt per la compagnia DetNorske. Questi corsi prevedano l’impiego di drammatizzazioni teatrali per lavorare non solo sugli aspetti informativi ma anche su quelli emozionali legati al tema della sicurezza sul lavoro.

 
ATTESTATO

Al termine del percorso sarà rilasciato (su richiesta) l'Attestato di Frequenza (certificazione per i crediti formativi scolastici)

 
INFO E ISCRIZIONI

Contatta la nostra sede all'indirizzo scuola@cassiopeateatro.org oppure telefona ai numeri 340 3029448 o 06 5580827

 

CORSO DI DIZIONE E PUBLIC SPEAKING

condotto da Adriano Saleri

 
DATE E ORARI

Da definire
presso le sale dell'Accademia (via Ardea, 27 - Piazza Re di Roma)

 
COSTI

da definire